Questa mattina una delegazione della lista civica Mira in Comune si sta adoperando nelle operazioni di pulizia e riassetto del Forte Poerio, chiuso da qualche mese poiché la cooperativa Primavera che lo aveva in convenzione asserisce che la struttura non sia in sicurezza.

Al di là dei dubbi riguardo l’effettivo stato di pericolo, la circostanza non esime che il Forte vada manutentato: stiamo riscontrando invece che in numerosi ambienti del parco -a cominciare dall’area giochi- regnano le immondizie, l’erba alta, l’abbandono quando non la riduzione sterrata degli spazi verdi.

Con l’azione di oggi, Mira in Comune contesta il meccanismo di convenzioni attribuite a soggetti che per i beni comuni non hanno interessi: queste pratiche non funzionano, occorre invece coinvolgere la cittadinanza e le associazioni nella gestione diretta del Forte stesso e di altre realtà pubbliche (ad esempio la Villa dei Leoni), aprendo le porte e rimuovendo il più possibile gli ostacoli burocratici che ne limitano la fruizione a chi abita la città, e ne è il vero proprietario oltre che destinatario.

La lista Mira in Comune ha dimostrato nel tempo di prendersi cura dei beni comuni nei fatti e con i fatti: qui dentro i suoi aderenti e candidati consiglieri hanno organizzato due edizioni del festival “Tera! Tera! Tera!”, hanno provato a far vivere il Forte alla popolazione e in definitiva possiamo dire che questo spazio così importante ci sta a cuore più che ad altri.