Di aria e di radici, luce e fiumi –
di questo siamo fatti: come gli alberi,
da sempre immersi nella terra e insieme
anche protesi al cielo – oltre;
§
un piede saldo al suolo
e l’altro alzato avanti, incontro al vento –
ecco il cammino: e in questo
andare che rimane,
gli incontri e avvenimenti
più comuni si fan
strani, diventano straordinari;
§
nel respiro del passo,
col cuore tutto intorno – a perdifiato:
farsi sentiero, unanimi
col battito del mondo.
§
(Animula – coi piedi nella terra: campi dei Casarin, 23 luglio 2011)