La Nuova Venezia 17 giugno 2017
Vivian: «All’opposizione, ma votate Dori»
MIRA La lista Mira in Comune che ha corso alle elezioni con la candidata Lavinia Vivian dà indicazione di voto ufficiale di votare il candidato del centrosinistra Marco Dori. Questo l’accordo tra la stessa Vivian e Dori. Il Movimento 5 stelle dal canto suo invece non dà indicazione di voti mentre lo stesso Dori sfida la candidata del centrodestra Antonella Trevisan ad un confronto pubblico. Dalla Trevisan arriva un sostanziale via libera per la giornata di lunedì.Marco Dori con il centrosinistra, sostenuto da Pd e 4 liste civiche ha preso il 33, 91% dei consensi con 5675 voti, e Antonella Trevisan, la candidata del centrodestra, che si è piazzata seconda al 25, 22% con 4221 voti. Trevisan, è sostenuta da una locale lista “fucsia”, Lega Nord e Uniti per Mira (che raccoglie Fratelli d’Italia e Forza Italia. Intanto Vivian spiega l’accordo con Dori: «Mira in Comune ha incontrato, il candidato sindaco Marco Dori e confermato di voler restare all’opposizione con qualsiasi esito del secondo turno, rinunciando ad accordi per apparentamenti: si voterà di volta in volta a favore o contro i singoli provvedimenti. Mira in Comune però valuta diversamente le due opzioni al ballottaggio: c’è una differenza tra Marco Dori e Antonella Trevisan, fra la figura di un sindaco civico di centrosinistra e la candidata-avatar di Luigi Brugnaro, di Renato Chisso e di tutte le destre. Con queste ultime la distanza e l’avversione sono totali: la loro pericolosità non lascia tranquilli riguardo l’avvenire. Pertanto la lista Mira in Comune ha chiesto al candidato sindaco Marco Dori di farsi garante di alcuni impegni: la conferma del no del Comune alle grandi opere e all’ulteriore consumo di suolo, il mantenimento o l’aumento della spesa sociale con salvaguardia del carattere pubblico dei servizi pubblici locali, la semplificazione burocratica e l’abbattimento dei costi per le attività delle associazioni, l’avvio di un processo partecipato per l’uso di Forte Poerio, teatro e Villa dei Leoni, Villa Levi Morenos». Dori ha firmato il documento. «La lista Mira in Comune», spiega Vivian, «invita gli elettori a recarsi ai seggi domenica 25 e votare Marco Dori».Dori è soddisfatto: «Siamo riusciti ad aggregare il consenso di diverse parti politiche che forse senza la mediazione di una figura civica e indipendente come la mia sarebbero rimaste inconciliabili».Dori invita Antonella Trevisan a confrontarsi con lui in 4 appuntamenti pubblici: prima data lunedì 19 giugno dalle 18. 30 alle 19. 30 al Gossip, Piazza San Nicolò 13 a Mira Taglio.La Trevisan dal canto suo fa sapere di avere già una serie di impegni per le date indicate e solo lunedì eventualmente alla presenza di tv e giornali potrebbe partecipare.Intanto oggi il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio sarà a Mira per fare un sopralluogo su l tratto mirese della statale 309 Romea.

Alessandro Abbadir