Al titolista del Gazzettino diciamo che non è un “patto”, né accordo sopra o sotto il banco, tantomeno relativo a poltrone: Marco Dori ha sottoscritto un impegno relativo ad alcune istanze tematiche care alla lista Mira in Comune, la quale di conseguenza ha effettuato dichiarazione di voto per lo stesso Dori al ballottaggio del 25 giugno prossimo.