La Nuova Venezia 20 novembre 2018
«Pronti a incatenarci per evitare di abbattere quei 23 alberi»

MIRA Il Comune di Mira decide di abbattere 23 alberi e scatta la protesta degli ambientalisti pronti ad incatenarsi alle piante alle piante che hanno più di 50 anni. La lista “Mira in Comune” farà un esposto alla magistratura per citare in giudizio il Comune per danno erariale.Il sindaco Marco Dori dal canto suo replica: «Gli alberi sono pericolosi, l’intervento va fatto e poi il verde verrà ripristinato». «Alcuni cittadini» spiega Mattia Donadel del Comitato Opzione Zero «si sono accorti che in questi giorni che un filare di ben 23 alberi di oltre 50 anni è in procinto di essere eliminato da parte del Comune di Mira per presunta pericolosità. Il sito è quello del “troso” di via dei Campi, il vecchio camminamento comunale oggetto da tempo dell’interesse e delle cure di diverse associazioni. Sembra che la decisione sia stata presa dal Comune su istanza di privati».Duro l’attacco. «Sempre più spesso dobbiamo fare i conti con gli effetti disastrosi dei cambiamenti climatici» dice Donadel «È uno scempio che un Comune come quello di Mira emani con tanta leggerezza un provvedimento simile. È quasi impossibile che 23 alberi in filare siano tutti in condizioni così precarie da giustificare un intervento estremo come l’abbattimento. Tra l’altro queste piante sono situate in zona agricola lontano da abitazioni o edifici, il rischio per l’incolumità delle persone è quasi nullo. Chiediamo al sindaco Dori di sospendere il provvedimento e di rendere pubblica la perizia tecnica. Siamo pronti ad incatenarci agli alberi per difenderli». Il comitato rivierasco sottolinea che il problema del verde pubblico a Mira non è una novità. «Negli ultimi anni, complice anche la passata amministrazione grillina, sono state effettuate potature disastrose a Mira Porte o in via Bastiette, e abbattimenti. Abbiamo spedito ai sindaci della Riviera il progetto per la riforestazione del territorio». Stessa posizione da parte della consigliera di Mira in Comune Lavinia Vivian pronta a un esposto alla magistratura. Secca la replica del sindaco: «È una vicenda che si trascina da anni. La perizia è precisa: ci sono alberi che possono cadere. Sono pronto a incontrare il comitato”.

(Alessandro Abbadir)