La Nuova Venezia 11 dicembre 2018
«Accertate l’abuso» stop all’abbattimento degli alberi malati
MIRA. Il Comune di Mira sospende l’abbattimento dei 42 alberi in zona Gambarare previsto da un’apposita ordinanza sindacale di settimane fa. Dovrà aspettare la controperizia dei comitati e associazioni del territorio e dovrà anche attendere di capire se un edificio è stato costruito abusivamente violando i vincoli urbanistici. Fra coloro che avevano chiesto l’abbattimento degli alberi, infatti, ci sono anche i proprietari della casa. «Il Comune» spiega la consigliera comunale Lavinia Vivian del gruppo “Mira in Comune” insieme a Vilma Minotto dell’associazione Hilarius di Gambarare «dovrà accertare possibili abusi edilizi in quanto certe abitazioni sono state realizzate in zone sottoposte a precisi vincoli paesaggistici senza rispettare le norme previste». Per accertare le denunce dei comitati sono al lavoro da qualche giorno i tecnici dell’ente locale. Per il momento, quindi, l’abbattimento degli alberi è stato bloccato. Il colpo di scena della sospensione dell’abbattimento permette ai comitati di prendere tempo dopo l’incontro con i vertici dell’ente locale di fine mese in cui si era capito che per salvare le piante ci sarebbero stati pochi margini di manovra. Secondo l’ordinanza emessa dal sindaco Marco Dori, comunque non revocata, dovranno essere abbattuti 42 alberi piante segnate da una “x” rossa. Da un sopralluogo effettuato da volontari dei comitati emerge come, a loro avviso, solo 8 alberi su 42 segnati siano realmente da tagliare. «Se saranno accertati gli abusi» spiegano i componenti delle associazioni «e la controperizia darà un’altra risposta rispetto a quella comunale, l’abbattimento dovrà essere bloccato definitivamente, una volta per tutte». –A.Ab