Il Gazzettino 18 Aprile 2019
La minoranza: «Un Consiglio straordinario sulla sanità»
MIRA
Le forze politiche di minoranza a Mira chiedono un consiglio comunale straordinario per difendere l’ospedale di Dolo, alla presenza dei consiglieri regionali del territorio e del direttore generale dell’Ulss 3. Le capogruppo Marta Marcato (Mira siamo noi), Lavinia Vivian (Mira in Comune) ed Elisa Benato (M5S) hanno protocollato un ordine del giorno da discutere, nel prossimo consiglio comunale utile, per difendere l’ospedale di Dolo rispetto ai tagli previsti nelle nuove schede ospedaliere. Nei giorni scorsi il sindaco Marco Dori e l’assessore Francesco Sacco avevano espresso tutta la loro preoccupazione per il ridimensionamento del nosocomio di Dolo previsto nelle schede con il taglio di 104 posti letto e 4 primariati in meno soprattutto in Ostetricia e Ginecologia e Chirurgia, e la carenza dei livelli di assistenza sanitaria. Analoghe preoccupazioni erano state espresse nella Conferenza dei sindaci di qualche giorno fa anche da tutti i primi cittadini di Riviera e Miranese. «Nonostante gli appelli dei sindaci però sottolinea la Marcato – la maggioranza in consiglio comunale a Mira non ha sottoscritto la nostra proposta di Odg, speriamo almeno venga approvato all’unanimità». (l.gia)